Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Un prodotto Angelini

Consigli

3 minuti

Come trovare la babysitter per il tuo bambino?

Dal passaparola degli amici alle agenzie specializzate: scopri come trovare la babysitter per il tuo bambino e le 10 domande da fare per scegliere quella giusta.

A chi posso rivolgermi per trovare una babysitter? Devo farle un colloquio? A quali aspetti devo fare più attenzione?

Anche per te è arrivato il momento di cercare la babysitter per il tuo bambino? Bene, rilassati e sappi che ci sono due strade principali da percorrere: il passaparola, chiedendo consiglio ad amici e genitori di altri bambini che hanno avuto esperienza diretta con le proprie tate, oppure i siti e le agenzie specializzate. Con il passaparola hai il vantaggio di rivolgerti a persone che conosci bene e delle quali ti fidi, che possono darti consigli sinceri e aiutarti a capire se la loro babysitter può essere adatta anche per te e il tuo piccolo. D’altro canto, le agenzie offrono un servizio sempre più qualificato: ascoltano le tue esigenze e ti aiutano nella ricerca delle persone più adatte alle tue richieste scorrendo tutti i profili nel loro database, costantemente aggiornati sia con le informazioni e le referenze fornite dalle candidate sia con le recensioni dei genitori che le hanno scelte per i loro figli.

Come scegliere la babysitter? Il colloquio è fondamentale!

Sia il passaparola che le agenzie sono canali validi, ma una volta avuto il contatto delle persone da valutare è fondamentale avere con loro un colloquio conoscitivo: solo così potrai raccogliere le informazioni necessarie a capire qual è la babysitter da scegliere per il tuo bambino. Il consiglio principale è di munirti di carta e penna e svolgere con ciascuna di loro un vero e proprio colloquio di lavoro, prendendo appunti e segnandoti risposte e punti da ricordare: organizza tutte le informazioni in una tabella, ti sarà utile per mettere a confronto le diverse babysitter e scegliere quella giusta. Con tutte le informazioni scritte, inoltre, babbo e mamma non dovranno affidarsi alla memoria e saranno sempre allineati su ogni punto.

Come trovare la babysitter per il tuo bambino?

10 cose da chiedere per conoscere la babysitter

Sicuramente avrai già la tua lista di domande da fare alla babysitter, ma qui trovi le 10 cose principali da chiedere:

  • Perché ha deciso di fare questo lavoro?
  • Qual è l’ultima esperienza lavorativa che ha avuto, e perché ha lasciato il precedente lavoro?
  • Pensa che i bambini vadano rimproverati?
  • Quali limiti pensa si debbano imporre ai bambini?
  • Come si comporta se il bambino non vuole mangiare?
  • Come si comporta se il bambino fa i capricci per vedere la televisione, perché non vuole andare a nanna o per altri motivi?
  • Come si regola in caso di incidente: un taglio pericoloso, un colpo alla testa, una scottatura? Ha fatto corsi di disostruzione? Ha intenzione di farli?
  • Come si comporta in caso di emergenze domestiche, ad esempio se si rompe un tubo dell’acqua, il riscaldamento non funziona, ecc.?
  • Come descrive un giorno normale con il bambino?
  • Quali giochi consiglia di fare con i bambini?

Come capire se è la babysitter giusta per il bambino?

Dopo aver scelto la babysitter è fondamentale un periodo di prova, utile per far diventare la babysitter una persona di fiducia agli occhi del bambino e inserirla in famiglia: un tema che affronteremo più avanti in un articolo dedicato, con consigli su come formare la tata nel modo giusto per stare insieme al tuo bambino ogni giorno, anche nei periodi di febbre, quando sarà utile conoscere e usare il diario della febbre.

Altri Articoli da "Consigli"