Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Un prodotto Angelini

19/12/2019

Consigli

2 minuti

Babysitter: come capire se è quella giusta?

Prima di affidare tuo figlio a una babysitter è fondamentale inserirla in famiglia e darle dritte e consigli giusti: scopri come farle conquistare la fiducia del tuo bambino.

Per capire se hai scelto la babysitter giusta serve un periodo di prova: un vero e proprio affiancamento durante il quale trasmettere regole, consigli e informazioni per stare insieme al piccolo.

Abbiamo già parlato in un articolo dedicato dei consigli per scegliere una babysitter: una volta scelta, devi assicurarti che sia la persona giusta per stare con il tuo bambino. Perciò è fondamentale un periodo di prova, utile per far diventare la babysitter una persona di fiducia agli occhi di tuo figlio e inserirla in famiglia.

Durante il periodo di prova, per il quale può bastare una settimana ma può servire anche più tempo, un genitore o entrambi devono passare un po’ di tempo in casa con il piccolo e la tata. In questi giorni dovrai formare la nuova babysitter per far sì che si comporti come se conoscesse il tuo bambino, la tua famiglia e le vostre abitudini da sempre. Poco a poco falle prendere sempre più campo e lascia che sia lei a gestire ogni situazione con tuo figlio, dalla merenda fino alla nanna: deve diventare un punto di riferimento costante, anche nei periodi di febbre, quando sarà utile conoscere e usare il diario della febbre.

10 consigli da dare alla babysitter per far sì che diventi “quella giusta”

1) descrivi il tuo bambino dalla a alla z: abitudini, aspetti del carattere, eventuali intolleranze o allergie, attività preferite

2) elenca i suoi gusti: sia alimentari (cosa gli piace di più e cosa di meno) sia comportamentali, come i suoi giochi preferiti e quelli che lo fanno divertire di più

3) descrivile la casa e dove stanno tutte le cose che le possono servire (giochi, vestiti di ricambio, cibo, medicine, ecc.)

4) elenca chiaramente gli orari da rispettare

5) lista dei NO: stila un elenco di cose che il bambino non deve fare (giocare con il cellulare, mangiare fuori dagli orari, stare da solo alla tv, ecc.)

6) lista dei SI: stila un elenco di cose che il bambino deve fare (merenda, uscire quando c’è il sole, riordinare i giochi prima di fare la nanna, ecc.)

7) mostrale quale comportamento tenere quando il bambino fa i capricci o fa qualcosa che non dovrebbe

8) spiegale come calmarlo quando piange, magari dopo una caduta o un piccolo incidente domestico, quando si impaurisce, è stanco o semplicemente quando c’è qualcosa che non va

9) lasciale tutti i contatti utili: genitori (anche dell’ufficio), nonni, pediatra e altri numeri che le pensi le possano servire

10) falle capire che ti fidi di lei e lasciale un po’ di libertà, non essere troppo rigida e fiscale!

Babysitter: come capire se è quella giusta?

Come capire se la babysitter è quella giusta?

Osserva il comportamento del tuo bambino quando arriva la babysitter, quando lo lasci solo con lei e al tuo rientro in casa: se la accoglierà con il sorriso e sarà allegro e rilassato anche al tuo ritorno, vuol dire che tutto è sotto controllo. Dal lato della tata, se al termine del periodo di affiancamento avrà fatto sue tutte le istruzioni che le sono state date, metterà in pratica le tue indicazioni e richieste e il bambino sarà felice di stare con lei, vuol dire che hai fatto la scelta giusta!

Leggi anche: Come trovare la babysitter per il tuo bambino?

Altri Articoli da "Consigli"